Chiamaci 3337451218

Zone di produzione in Basilicata

Mercoledì, 16 Marzo 2016 15:09

Nella mappa sono indicate le principali zone di produzione del vino in Basilicata.

La coltivazione della vite in Basilicata ha origini antichissime; testimonianze della sua coltura ci conducono agli Enotri e poi ai Lucani, antichi popoli che abitarono l'Italia meridionale fin dal 1200 - 1300 A.C.. Documenti storici affermano che l'Enotria, parte dell'attuale Basilicata, venne definita tale dai coloni greci che a partire dal VII sec. a. C. giunsero sulle nostre coste e che subito poterono constatare la presenza dei tanti vigneti e la prelibatezza del buon vino prodotto in zona.
I Greci furono portatori di nuove conoscenze infatti si deve ad essi l'introduzione di nuove varietà e forme di allevamento, come l'alberello, ancora oggi molto usato in diverse zone della Basilicata.
La tradizione vinicola della regione trova conferma anche nell'epoca romana grazie alle citazioni di Plinio e Stradone e alle numerose testimonianze e reperti di quell'epoca che documentano la presenza della vite e l'eccellente qualità dei vini ottenuti.

Ma quali sono oggi le zone di produzione di maggior rilievo?

Innanzitutto le colline del Vulture (1300 m. s.l.m.), un antico vulcano spento totalmente ricoperto di vegetazione e di colture, in particolare castagneti, uliveti e vigneti. L’ area è costituita da molte sorgenti minerali d’ acqua (i laghi di Monticchio), che conferiscono a questa parte della Basilicata settentrionale un paesaggio dalle caratteristiche uniche. Qui i terreni vulcanici, ricchi di potassio, determinano le condizioni ottimali per la coltivazione della vite. È qui che si coltiva l’aglianico, il vitigno autoctono della Basilicata, e si produce una delle perle enologiche italiane riconosciuto dalla DOC "Aglianico del Vulture" che comprende 15 comuni a nord-est della regione. In questo territorio la forma di allevamento più diffusa è il guyot, ancora presente in minima parte il cordone speronato, mentre l'alberello è ormai limitato solo a piccole superfici. Oltre all'Aglianico sono presenti nella zona, in piccola parte, altri vitigni come l'Aglianicone, la Malvasia nera della Basilicata, la Malvasia bianca della Basilicata, ed il Moscato bianco di Basilicata.

Pubblicato in Enografia

Denominazioni vino Basilicata

Mercoledì, 16 Marzo 2016 15:05
  • Aglianico del Vulture Superiore DOCG

  • Approvato DOCG con DM 02.08.2010 - Pubblicato sulla GU 188 - 13.08.2010
    Modificato con D.M. 30.11.2011
  • Vitigni
    Vitigno Aglianico del Vulture N. e/o Aglianico N.

Zona di produzione
La zona di produzione comprende l'intero territorio dei comuni di Rionero in Vulture, Barile, Rapolla, Ripacandida, Ginestra, Maschito, Forenza, Acerenza, Melfi, Atella, Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Banzi, Genzano di Lucania, escluse le tre isole amministrative di Sant'Ilario, Riparossa e Macchia del comune di Atella

  • Aglianico del Vulture DOC

  • Decreto del Presidente della Repubblica del 18 febbraio 1971
    Modificato dal D. m. 9 marzo 1987.
  • Vitigni
  • Aglianico
  • Zona di produzione
  • La zona di produzione dell'Aglianico del Vulture comprende l'intero territorio dei comuni di Rionero in Vulture, Barile, Rampolla, Ripacandida, Ginestra, Maschito, Forenza, Acerenza, Melfi, Atella, Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Banzi, Genzano di Lucania, escluse le tre isole amministrative di Sant'Ilario, Riparossa e Macchia del comune di Atella.
  • Terre dell’Alta Val d’ Agri DOC

  • Ultima modifica: D.M. 13/7/2011 - G.U. n.177 dell'1/8/2011.
  • Vitigni
  • rosato: min. 50% merlot, min. 20% cabernet sauvignon, malvasia di Basilicata min. 10%, possono concorrere altri vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione per la provincia di Potenza max. 20%;
    rosso (anche riserva): min. 50% merlot, min. 30% cabernet sauvignon, possono concorrere altri vitigni a bacca nera idonei alla coltivazione per la provincia di Potenza max. 20%;

Zona di produzione
La zona di produzione comprende gli interi territori dei comuni di Viggiano, Grumento Nova e Moliterno. Le uve potranno essere prodotte in vigneti coltivati fino alla quota massima di 800 mt s.l.m.

  • Matera DOC

  • Ultima modifica: D.M. 13/7/2011 - G.U. n.179 del 3/8/2011.
  • Vitigni
  • ● bianco (anche passito, spumante): min, 85% malvasia bianca di Basilicata, possono concorrere altri vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 15%;
    ● con menzione del vitigno bianco: Greco bianco min. 85%, possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 15%;
    ● rosato (anche spumante rosé): min. 90% primitivo, possono concorrere altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 10%;
    ● rosso: min. 60% sangiovese, min, 30% primitivo, possono concorrere altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 10%;
    ● con menzione del vitigno rosso: Primitivo (anche passito), min. 90%, possono concorrere altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 10%;
    ● Moro (anche riserva): min. 60% cabernet sauvignon, min. 20% primitivo, min, 10% merlot, possono concorrere altri vitigni a bacca nera, idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 10%;
  • Zona di produzione
  • La zona di produzione comprende l'intero territorio amministrativo della provincia di Matera.
  • Grottino di Roccanova DOC

  • Ultima modifica: D.M. 24/7/2009 - G.U. n.184 del 10/8/2009.
  • Vitigni
  • ● bianco: malvasia bianca di Basilicata;
    ● rosato, rosso (anche riserva): 60-85% sangiovese, 5-30% cabernet sauvignon, 5-30% malvasia nera di Basilicata, 5-30% montepulciano, possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Basilicata, max. 10%;
  • Zona di produzione
  • La zona di produzione comprende gli interi territori amministrativi dei comuni di Castronuovo di S. Andrea, Roccanova e Sant'Arcangelo.
Pubblicato in Denominazioni

I principali vitigni in Basilicata

Mercoledì, 16 Marzo 2016 15:05

Quando pensiamo ai vitigni coltivati in Basilicata, la mente corre subito all'Aglianico il cui utilizzo è veramente predominante rispetto ad altre varietà di vite. Vale la pena qui di ricordare che però in Basilicata si coltivano anche altre varietà. Nell'elenco che segue troverete, divisi per provincia, i nomi dei vitigni maggiormente diffusi. 

Vitigni Lucani divisi per provincia

Matera
Vitigni autorizzati:
Uve bianche: Chardonnay, Moscato bianco.
Uve grigie: Pinot grigio.
Uve nere: Aleatico, Primitivo.
 

Potenza
Vitigni raccomandati:
Uve bianche: Asprinio bianco, Bombino bianco, Fiano, Malvasia bianca di Basilicata, Trebbiano toscano.
Uve nere: Aglianico, Aglianicone, Aleatico, Bombino nero, Ciliegiolo, Malvasia nera di Basilicata, Montepulciano, Sangiovese.
Vitigni autorizzati:
Uve bianche: Chardonnay.
Uve grigie: Pinot grigio.

Pubblicato in Viti e territorio

Cantine presenti in Basilicata

Mercoledì, 16 Marzo 2016 15:05

Di seguito sono elencate, in rigoroso ordine alfabetico, le principali aziende vinicole della Basilicata. Se la tua azienda non è presente, o per qualsiasi altra segnalazione, non esitare a scriverci.

Azienda Sito web E-mail
Alovini www.alovini.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Associazione Agricola Taverna – Vigna Alta www.vignaalta.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Allegretti www.aglianicodelvulture.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Biologica Pisani    
Azienda Agricola Bisceglia    
Azienda Agricola Cervino Donata Maria www.cervinovini.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Donato D’Angelo www.agrida.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Dragone www.dragonevini.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Eubea www.agricolaeubea.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Fontanarosa Filomana www.fontanarosavini.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Fucci Elena www.elenafuccivini.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Gli Angeli    
Azienda Agricola Musto Carmelitano www.mustocarmelitano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola San Vito www.cantinecifarelli.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Agricola Torre Rosano www.torrerosano.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Vinicola Cangi www.cantinedeitemplari.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Vinicola Carbone www.carbonevini.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Vinicola Martino www.martinovini.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Vinicola Paternoster www.paternostervini.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Vitivinicola Falciglia www.falciglia.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Basilium Winers    
Basilisco    
Cantina di Venosa www.cantinadivenosa.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cantine Bonifacio www.cantinebonifacio.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cantine Cerrolongo www.cerrolongo.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cantine del Notaio www.cantinedelnotaio.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cantine Faraone    
Cantine Madonna delle Grazie www.cantinemadonnadellegrazie.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Casa Maschito    
Casa Vinicola D’angelo www.dangelowine.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Colli Cerentino www.collicerentino.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Consorzio Viticoltori Associati del Vulture www.coviv.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Impresa Agricola Laluce Michele    
Lelusi Viticoltori www.lelusivini.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Macarico Vini    
Masseria Cardillo  www.masseriacardillo.it  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Masseria Lanzolla www.masserialanzolla.it  
Regio Cantina    
Tenuta Le Querce www.tenutalequerce.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tenute D’Auria www.tenutedauria.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Terra dei Re www.terradeire.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Terre degli Svevi www.cantineremanfredi.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Vigne Mastrodomenico www.vignemastrodomenico.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Vigneti del Vulture    
Pubblicato in Cantine

EnoBlogRoll

Link utili

Associazione "Enodegustatori Campani"

Buoni vini sotto i dieci euro, ultimi inserimenti

Link utili
 
Associazione "Enodegustatori Campani"
Privacy Policy