Chiamaci 3337451218

Odio i buffets...

Giovedì, 26 Maggio 2011 17:26 Scritto da 

Odio i buffets. Credo veramente che i buffets siano capaci di tirare fuori il peggio da ognuno di noi. Possiamo distinguere le persone in due tipi; quelli come me che li odiano e quelli invece che sono dei veri e propri “animali” da buffet. Di fronte ad un buffet è facile distinguerli: i primi stanno lì a dire “cacchio un altro buffet, finirò col non mangiare nulla…”, nel mentre i secondi hanno già individuato il punto d’attacco e

sono li pronti a scattare come uno sprinter al “pronti, via” dello starter. Una frazione di secondo dopo sono già piombati sul tavolo armati di piatto e forchetta e fanno razzia di qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Ed allora ti capita di vedere gli abbinamenti più strani; piatti enormi reggono a stento grandi ammassi di cibo, tanto da non riuscire a distinguere le varie specialità che vengono “gustate” tutte insieme: tranci di salmone emergono da minestre nelle quali fanno bella  mostra di sé fettine di roast-beef, pizzette e tartine di ogni tipo, code di gamberi ed a volte, nei casi più disperati, anche frutta e dolce, tutto insieme appassionatamente. Non capirò mai come si possa di fronte ad un buffet, forse in preda ad una sorta di raptus d’ingordigia, prendere grosse quantità di qualsiasi cibo presente, anche di cose mai mangiate prima e che, magari, non ci piacciono neppure. Non capirò mai come si possa mangiare, o tentare di farlo, tanto assumendo in un colpo solo le calorie sufficienti per una settimana intera. Il nostro piatto invece è desolatamente vuoto o, al massimo, presenta tracce dell’unica pietanza che siamo riusciti ad aggredire ed in genere si tratta di qualche cosa che stava ad una delle estremità del tavolo, quella meno aggredita dalla ressa: tipicamente si tratta di bresaola e scaglie di grana, buona sì, ma anche secca e dura da mandare giù. A questo punto sorge un altro problema, il bere. In una mano hai il piatto nell’altra la forchetta, come fare per il bicchere? Potresti anche rinunciare ma la sete è troppa ed allora dopo varie acrobazie riesci a conquistare un bicchiere e finalmente riesci a bere. Ora vorresti finire l’unica pietanza che sei riuscito a soggiogare, ma hai il problema di dove poggiare il bicchiere faticosamente conquistato. Ti aggiri quindi nella sala alla ricerca di un punto d’appoggio. Dopo vari giri, eccolo lì in un angolo della sala il davanzale di una finestra dove finalmente poggiare il bicchiere e continuare a mangiare. Sei li che ti godi gli ultimi bocconi, ti allontani leggermente dalla finestra giusto per cercare di entrare in contatto con qualcuno e scambiare due chiacchiere. Poi ti giri verso la finestra, vorresti bere un altro sorso, quando ti accorgi che il posto dove avevi poggiato il bicchiere è ora saturo di calici e non riesci più ad individuare quale sia il tuo. A questo punto ti arrendi e ti chiedi chi sia stato l’inventore del buffet…

Bah, beviamoci sopra!

Brillo Parlante

Letto 2380 volte

Ultimi da Brillo Parlante

Lascia un commento

Invio campioni

Le Aziende che vogliono inviare le schede tecniche e i campioni dei loro prodotti, in modo da poterli degustare e recensire, possono farlo scrivendo al seguente indirizzo email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
La degustazione ed eventuale recensione dei campioni inviati, saranno effettuate a titolo gratuito.Tra i vini pervenuti verranno recensite soltanto le etichette ritenute, ad insindacabile giudizio/scelta del blog, meritevoli di essere segnalate.

Link utili
 
Vino Campano, vendita all'ingrosso!
 
Vino e Oli, il Mercato del vino e dell'olio!
 
Associazione "Enodegustatori Campani"
Privacy Policy