Chiamaci 3337451218

Insalata di rinforzo

Martedì, 08 Gennaio 2013 09:45 Scritto da 

Piatto della tradizione napoletana è la regina del menù del cenone della Vigilia di Natale e, a Napoli, è quasi un delitto non prepararla in occasione di questa festa. Il nome insalata di rinforzo trae origine dal fatto che questa portata era utilizzata per rinforzare, rendere cioè più sostanziosa, la cena leggera a base di pesce prevista per la sera della Vigilia.

Ingredienti per 4 persone:

-        1 cavolfiore di media grandezza

-        2 papaccelle forti (sottaceto)

-        100 gr. di acciughe sotto sale

-        100 gr. di olive nere di Gaeta

-        200 gr di olive verdi

-        50 gr. di capperi sotto sale

-        200 gr. di giardiniera (sottaceti misti)

-        pepe, sale, olio extravergine d’oliva, aceto di vino q.b.

Procedimento:

Lavate e tagliate il cavolfiore, dividendolo in tante piccole cime. Lessate le cime di cavolfiore in abbondante acqua bollente salata, facendo attenzione che non diventino molli, per 10-12 minuti. Scolate e lasciatele raffreddare. Nel frattempo pulite le papaccelle, eliminando torsolo e semi, e tagliatele a listarelle. Pulite le acciughe riducendole a filetti. A questo punto, in una insalatiera, potete amalgamare i vari ingredienti. Partiamo dal cavolfiore al quale aggiungeremo le papaccelle, le acciughe, le olive nere e verdi, i capperi e la giardiniera. Condite a piacimento il tutto con olio extravergine d’oliva, aceto di vino, sale e pepe rimescolando delicatamente.

Suggerimenti

L’insalata di rinforzo va preparata non più tardi della mattina della Vigilia di Natale, per consentire ai vari ingredienti di amalgamarsi bene. Per evitare che l’insalata si rovini col tempo, meglio non fare uso dell’acqua per la pulizia delle papaccelle e delle acciughe (personalmente uso l’aceto per eliminare il sale in eccesso dalle acciughe e dai capperi).

Abbinamento

Falanghina FeudiQuasi impossibile abbinare un vino a questo piatto, vista la preponderante presenza di aceto. Un buon risultato l’abbiamo ottenuto con la Falanghina del Sannio dei Feudi di San Gregorio, vino dal colore giallo paglierino tenue con lucenti riflessi verdolini, dal profumo intenso e persistente e dal gusto fresco ed equilibrato, che ben si abbina a piatti a base di pesce e verdure.

Letto 1874 volte

Lascia un commento

Invio campioni

Le Aziende che vogliono inviare le schede tecniche e i campioni dei loro prodotti, in modo da poterli degustare e recensire, possono farlo scrivendo al seguente indirizzo email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
La degustazione ed eventuale recensione dei campioni inviati, saranno effettuate a titolo gratuito.Tra i vini pervenuti verranno recensite soltanto le etichette ritenute, ad insindacabile giudizio/scelta del blog, meritevoli di essere segnalate.

Link utili
 
Vino Campano, vendita all'ingrosso!
 
Vino e Oli, il Mercato del vino e dell'olio!
 
Associazione "Enodegustatori Campani"
Privacy Policy